sabato 26 marzo 2011

Segue da Appuntamenti ACR... a cura di Rio

 A MILANO LA PRIMA SCUOLA DI VITA ADULTA AUTONOMA PER PERSONE DISABILI

Milano, 25 marzo 2011 - Milano è la prima in Italia a dotarsi di una scuola per insegnare alla persona con disabilità a vivere in modo indipendente. La SVAA (Scuola di Vita Adulta Autonoma) che si trova in via De Ruggiero 33, in zona 5, al quinto piano di uno stabile ad esclusivo uso abitativo, è un’iniziativa assolutamente innovativa.
“Si tratta - spiega l’assessore alla Salute Giampaolo Landi - di un progetto finalizzato a insegnare alla persona con disabilità intellettiva e/o relazionale a vivere in modo autonomo e indipendente proprio come viene già indicato nell’acronimo del nome, SVAA. Un intervento di inclusione sociale, di sostegno alle fragilità che permette all’Assessorato alla Salute di rispondere in modo mirato alla domanda di aiuto dei cittadini. L'esperienza è iniziata quando il consorzio SIR (Solidarietà in Rete, network composto da I percorsi, A piccoli passi, Stella Polare, Eta Beta) ha acquistato, con il cofinanziamento della Fondazione Cariplo, una struttura abitativa dove attivare stabilmente percorsi di Scuola di Vita Autonoma dedicati alle persone con disabilità. Un luogo attrezzato dove mettere alla prova il desiderio di emancipazione e sperimentare percorsi di avvicinamento a una residenzialità adulta. Lo scopo è appunto quello di porre solide basi – relazionali ed emotive – per un inserimento definitivo in strutture di piccole dimensioni, comunità alloggio, comunità socio-sanitarie, strutture che oggi a Milano sono gestite con la partecipazione diretta dell’Assessorato alla Salute".

"L’esperienza - aggiunge l'assessore - che è attiva da novembre 2010 e che entra ora a far parte di quelle dell’Assessorato alla Salute, coinvolge 4 persone con disabilità, ogni quattro-sei mesi si procede a una turnazione degli utenti, in modo da permettere a un numero quanto più ampio possibile di persone di fare esperienza di una vita adulta autonoma. Dopo il primo periodo di training, gli allievi saranno pronti a vivere in una comunità residenziale. Il progetto funziona con un team di personale esperto (un coordinatore responsabile e 5 operatori stabili a turnazione) di 4 cooperative sociali della rete SIR".
"L’Assessorato alla Salute - prosegue Landi - finanzia il progetto attraverso una copertura economica giornaliera di 50 euro per ogni persona disabile inserita; le famiglie concorrono al finanziamento con una quota di 10 euro al giorno per persona. In futuro il progetto sarà finanziato all’interno della rete ProgettaMI per costruire il 'dopo di noi' dei cittadini con disabilità. Della rete fanno parte SIR, Fondazione Idea Vita, Fondazione Cariplo e Ledha Milano”.
“Anche questo progetto - precisa Landi - rientra nella prospettiva del 'dal dopo di noi al durante noi', un modello di servizi alla persona che mette al centro il progetto di vita, il diritto alla maggiore autonomia possibile e l’integrazione sociale attraverso una piena realizzazione dell’individuo adulto. Progettare la vita adulta autonoma è infatti possibile, ma richiede tempo. Tempo utile a stendere un progetto di vita, a pianificare la qualità dell’intervento, la tipologia di abitazione adatta, i vincoli economici e la mappa dei servizi sul territorio".
"Nella strada verso l’autonomia la famiglia si rivela indubbiamente un alleato prezioso degli operatori e in questo ruolo l’ha intesa l’Assessorato alla Salute. E’ attraverso i genitori che si comprendono punti di forza e risorse, fragilità e spigoli da smussare. Nel momento in cui il ragazzo abbandona il certo per l’incerto il sentimento di supporto e di incoraggiamento silenzioso funziona come motivazione forte: l’approvazione della famiglia è un affettuoso nulla osta per un futuro finalmente possibile. Ed è grazie alla famiglia che gli operatori possono concretamente edificare l’autonomia personale dei disabili, che è sempre un gioco di squadra speciale e specifico per ciascuna persona".
"A novembre 2010 - ricorda l'assessore - abbiamo inaugurato 14 alloggi protetti - 8 monolocali e 6 bilocali - in via Barrili 6, al quartiere Stadera, riservati alle persone disabili. I 14 appartamenti, di proprietà dell'Aler, grazie a una convezione sperimentale stipulata con la Cooperativa Quadrifoglio, diverranno la casa di altrettanti cittadini con disabilità”.
“Tutti questi progetti - conclude Landi - si inseriscono in una vasta progettualità che il Comune persegue da tempo: offrire modi e strumenti per la conquista dell’indipendenza, una tappa imprescindibile nella costruzione di una esistenza propria, come lo è quella di qualunque altra persona”.
http://www.youtube.com/user/r1e9p4o6#p/a/u/2/DDoYVsXFhzs

http://amore4658.blogspot.com/



http://www.udclombardia.com/index.php?option=com_content&view=article&id=439:milano-sabato-26-marzo-casini-apre-la-campagna-elettorale&catid=28&Itemid=37
http://www.acraccademia.it/

martedì 22 marzo 2011

POETI di ACR e MICHELE RIEFOLI "MANGIAR SANO e NATURALE"



A cura di Nando e Rio.. Poesia in Onore dei Poeti di ACR Assenti e non + tra noi!

SOGNO


Dal mio balcone guardo,

non vedo altro che case fatte di mattoni

rossi e grigi strade piene di traffico,

un tram che va

oh, come sogno i cari monti del mio paese

le belle pianure estese

i fiumi che sfociano sul mare,

quel mare che noi isolani tanto amiamo;

correte correte voi che potete

andate ad ammirare il mare blù

Palerno e Mondello,

Mongerbino, Capo Zafferano

terra incantata terra di sogno

non è di mafia che ha bisogno

se potessi cancellare questa macchia

infame che ci fa paura

per far vedere al mondo intero quanto

è bella questa terra

un bicchiere di vino, un tozzo di pane, due

panelle, e il saluto di un

bambino, questo è il sogno di ogni

siciliano.

Giuseppa Domino



sabato 19 marzo 2011

ONVITO x il 26-3-2011- Auditorium di Cso San Gottardo,39 Milano!

Care Amiche e Cari Amici, L'ON. PIERFERDINANDO CASINI sarà a Milano Sabato 26 Marzo alle ore 16:30 presso l'Auditorium di Milano Corso San Gottardo 39 (Largo Gustav Mahler) per presentare il Candidato Sindaco Manfredi Palmeri.
Siete invitati a partecipare e ad estendere l'invito.
Vi aspetto.
Pasquale Salvatore Coordinatore Udc Milano
http://appuntamentiacr-onlus.blogspot.com/
http://www.acraccademia.it/


da Andrea GIORCELLI Consigliere Zona 7.. riceviamo e volentieri pubblichiamo!

Come avrete potuto notare finalmente è stata ripulita l'area privata in oggetto dai baraccamenti, che ormai esistevano da almeno tre anni.

La proprietà (la Sviluppo Immobiliare Corio S.r.l.), inizialmente attivatasi, aveva subito dopo desistito dall'intervenire direttamente.
È stato dato quindi incarico, tramite la Polizia Locale che ha fornito seppur tardivamente il nome del primo occupante, al Settore Ambiente per approntare l'ordinanza.
I tempi lunghi sono dovuti alla del tutto particolare situazione instauratasi: irreperibilità del destinatario delle notifiche di sgombero, mancanza di denuncia da parte del proprietario, che aveva anche dichiarato al Comune di voler avviare una causa nei confronti dell'occupante per poi non farlo.
Ma nelle ultime settimane, visto l'aggravarsi della situazione, sono riuscito a convincere la società immobiliare, che infine ha anche proceduto con il lavoro, a presentare la denuncia ai Carabinieri per occupazione abusiva.
I miei continui e ripetuti interventi con le diverse funzioni comunali, e con il geom. Vannucci, referente della società, hanno portato al difficile successo.
Allego anche l'istanza a suo tempo inviata ai Settori competenti, quella di prosecuzione dell'istruttoria avviata dall'ex difensore civico dopo la sua soppressione e sottostanti si trovano le segnalazioni e risposte della Polizia Locale - Comando zona 7.
Per quanto riguarda gli orti residui, che sarebbe meno difficile rimuovere se fossero su area comunale (come il quadrangolo ricompreso nella stessa fascia privata, ripulito mesi fa, come per l'area dietro l'ufficio postale di via Bagarotti, l'area di via Amantea dietro il cimitero di Baggio e la fascia adiacente a via Valsesia, da via Bagarotti fino a via Parri, tutte azioni che ho personalmente iniziato e seguito in questi anni), potranno essere sgomberati solo con l'attuazione del progetto del parco sul deviatore dell'Olona, che però non è mai stato finanziato dalle varie Giunte degli ultimi quattordici anni: questo solo permetterà l'esproprio e la liberazione della fascia privata.
Comunque sia, per risolvere l'incresciosa occupazione abusiva, ritengo anche in quest'occasione d'aver dimostrato impegno e sono convinto che apprezzerete la mia assidua dedizione per il quartiere portando a un Vostro pensiero positivo e al consenso nei miei confronti quando tra poco si dovrà rieleggere il Consiglio della zona 7 e il Consiglio comunale.
Questo è l'unico modo per darmi la possibilità di continuare a svolgere quest'attività nell'interesse di tutti gli abitanti.
Grazie a tutti.
Andrea Giorcelli
Consigliere della zona 7 (capogruppo Verdi - ecologisti)

andrea.giorcelli@tin.it

http://www.partecipami.it/consigliozona7
http://www.costituentecologista.it
(segue)

giovedì 17 marzo 2011

SPORT.. a cura di Acr.. ma dai?!


IL 15 APRILE A MILANO “UN CAMPIONE PER AMICO”
Panatta, Chechi, Lucchetta e Graziani in piazza Duomo con 1.500 bambini

Milano, 16 marzo 2011 – Quattro campioni dello sport in piazza Duomo il 15 aprile per far conoscere tennis, ginnastica, pallavolo e calcio a 1.500 bambini della scuole milanesi. È lo scopo di “Un campione per amico”, l’iniziativa realizzata da Adriano Panatta, Yuri Chechi, Andrea Lucchetta e Ciccio Graziani che si svolgerà nelle principali piazze di altre nove città, tra cui Milano. Si inizierà da Reggio Calabria il 1° aprile. Poi Varese (13 aprile), Napoli (3 maggio), Roma (6 maggio), Bari (12 maggio), Genova (18 maggio), Mestre (20 maggio), Cesena (25 maggio) e Bologna (27 maggio).
Chiamati a giocare in piazza Duomo con i quattro super campioni, gli alunni di nove scuole cittadine, cinque primarie e quattro secondarie di primo grado.
Oggi all’Urban Center, in Galleria Vittorio Emanuele, la presentazione nazionale dell’iniziativa. Sono intervenuti l’assessore allo Sport e Tempo libero, Alan Rizzi, Adriano Panatta, Ciccio Graziani, Andrea Lucchetta, Yuri Chechi e Piermario Motta, direttore generale di Banca Generali. Presente alla conferenza anche una classe della scuola primaria del Collegio San Carlo.

“A maggio dell’anno scorso – ha ricordato l’assessore Rizzi – con Un Campione per Amico abbiamo conquistato i Giardini Montanelli di via Palestro, coinvolgendo un migliaio di ragazzini delle scuole milanesi. Quest’anno la manifestazione si svolgerà in piazza Duomo, che sarà allestita con quattro aree gioco dove questi formidabili campioni e istruttori daranno vita, con 1.500 alunni, a una mattinata di divertimento e soprattutto di educazione allo sport e ai corretti stili di vita”.

giovedì 3 marzo 2011

Il Comune di Milano con IL SINDACO MORATTI e i suoi Assessori..VERGA, Pillitteri, Morelli, Masseroli, Landi..MARZO di ACR..

http://www.acraccademia.it/
LUNEDI’ SINDACO MORATTI E MINISTRO GELMINI AL CONVEGNO “STUDIARE E VIVERE A MILANO”
Milano, marzo 2011 – Lunedì 7 marzo, alle ore 15, in Sala Alessi a
Palazzo Marino, il Sindaco Letizia Moratti e il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Mariastella Gelmini apriranno il convegno “Studiare e vivere a Milano – Opportunità residenziali e non solo”,organizzato in collaborazione con Anci, Associazione Nazionale Comuni Italiani Seguiranno l’intervento dell’assessore alla Casa Gianni Verga e quello sulle esperienze delle città universitarie in Europa. In conclusione, una tavola rotonda sul rapporto tra città e università

EXPO 2015, NUOVO INGRESSO DELLA RUSSIA. MORATTI: “SODDISFAZIONE PER UNA COLLABORAZIONE CHE DARÀ GRANDI RISULTATI”

Milano, 3 marzo 2011 - “È con estrema soddisfazione che ho accolto la notizia della partecipazione della Russia all’Esposizione Universale che si terrà a Milano nel 2015. Una collaborazione che contribuirà a dare grandi risultati in termini di sicurezza alimentare, in linea con il tema scelto da Expo Milano 2015 “Nutrire il Pianeta, Energia per la vita”, e che rafforzerà i già consolidati rapporti della cooperazione multilaterale italo-russa come ha sottolineato il presidente Dmitry Medvedev nella lettera che ha inviato al presidente del Consiglio dei Ministri Silvio Berlusconi”.
Così il Sindaco e Commissario Straordinario delegato dal Governo per Expo Milano 2015 Letizia Moratti ha commentato l’adesione della Russia a Expo.
La Russia è l’ottavo Paese che ha annunciato la propria partecipazione all’Esposizione del 2015 dopo Azerbaijan, Egitto, Montenegro, Romania, San Marino, Svizzera e Turchia.


FUMETTI. LUDOVICO IL MORO RACCONTA LA STORIA DI MILANO
Milano, 3 marzo 2011 - Raccontare la storia di Milano e dei suoi personaggi Marketing territoriale e Identità del Comune che ha realizzato, in collaborazione con i ragazzi della Scuola del Fumetto di Milano, l’albo Ludovico il Moro Signore di Milano, trasposizione della vita, del successo e della caduta del signore di Milano, presentato oggi a Palazzo Isimbardi alla conferenza di Cartoomics. “Con questa iniziativa – ha spiegato l’assessore al Turismo, Marketing territoriale e Identità Alessandro Morelli - vogliamo avvicinare i giovani a una conoscenza più attenta della storia della nostra città, attraverso un linguaggio semplice e diretto in grado di coinvolgere i ragazzi di ogni età”. “Una vicenda, quella di Ludovico il Moro – conclude Morelli - che merita di essere riscoperta e tramandata anche attraverso le tavole di un fumetto perchè si riferisce a un periodo fra i più significativi della storia della nostra città”. La vicenda narrata si focalizza sulla Milano del Rinascimento, dominata dalla personalità di Ludovico Maria Sforza, detto il Moro che fece di Milano una delle città più ricche e potenti d’Europa, centro di attrazione per artisti come il Bramante e Leonardo da Vinci, quest’ultimo presente nelle pagine del fumetto. L’albo non si limita alla vita del Moro ma ricostruisce la nascita e lo sviluppo della dinastia Visconteo-Sforzesca di Milano, fin da quando Ottone la conquistò per la sua famiglia nel 1277. Il soggetto e la sceneggiatura di Ludovico il Moro Signore di Milano sono opera di Alessandro Crippa, un giovane ma già affermato autore, artefice di soggetti per diverse case editrici, tra cui Sergio Bonelli, Re Noir, GGStudio. A dar vita ai personaggi e alle vicende narrate le matite di Roberto Ali, Paolo Bertolotti e Andrea Bodini, tre giovani illustratori usciti dalla scuola del fumetto di Milano, che hanno realizzato i quattro capitoli della saga. I contenuti proposti dalla sceneggiatura rappresentano una libera interpretazione di quanto avvenne storicamente per consentire ai lettori di fare proprie queste pagine, ritrovando in esse i luoghi, i monumenti non come dovevano essere 600 anni fa, ma come appaiono ora. Nella sceneggiatura qualcosa della verità storica è stato infatti sacrificato per una maggiore riconoscibilità dei luoghi, assai diversi da quelli attuali. Il fumetto Ludovico il Moro Signore di Milano sarà in distribuzione gratuita presso la sede dell’Assessorato al Turismo, in piazza Duomo 14.


DA VIA PADOVA ALLA MARTESANA, IL PRIMO ITINERARIO SPERIMENTALE CICLO-PEDONALE. MORATTI E MASSEROLI: “MILANO IN BICICLETTA SEMPRE PIÙ AMICA DELL’AMBIENTE”

Milano, 3 marzo – Oggi, otto vie all’interno del quartiere Padova-Turro, ospiteranno il primo itinerario sperimentale ciclo-pedonale. Un nuovo modello di condivisione di spazi poco utilizzati dai pedoni per consentire di percorre in bicicletta tutti i quartieri della città raggiungendo con facilità i tratti della rete ciclabile cittadina. Questo primo itinerario partirà dalla pista ciclabile di via Padova e raggiungerà la pista ciclabile lungo il Naviglio Martesana.
“Il sopralluogo di oggi – ha sottolineato il Sindaco Letizia Moratti – rientra in quel Piano che punta alla messa in sicurezza e alla riqualificazione degli itinerari ciclabili esistenti, allo sviluppo dei raggi verdi, ad estendere il servizio di bike-sharing. Un Piano che porterà a Milano 131 km di piste ciclabili e una crescita dei percorsi dedicati alle due ruote del 50% rispetto al 2006”.
Dal marciapiede di via Padova, dove termina la pista ciclabile esistente, il percorso si sviluppa sul marciapiede est di via Giacosa, lato numeri civici pari, dove si trova l’ingresso del parco Trotter, svolta a destra in via Felicita Morandi proseguendo sul marciapiede che costeggia il muro del parco per poi passare sotto i fornici del rilevato ferroviario fino ad incrociare via Pontano. Un breve tratto del marciapiede a nord di via Vincenzo Russo porta fino a Piazza del Governo Provvisorio (attualmente regolamentata come Zona a Traffico Limitato). Il percorso prosegue sul lato ovest di via Gerolamo Rovetta, svolta a destra su via dei Valtorta per un breve tratto fino a via Bono Cairoli Adelaide, interessando il marciapiede ovest di quest’ultima fino all’intersezione con via Policarpo Petrocchi, per una piccola porzione del marciapiede nord fino a via Dalla Piccola, per la quale il progetto prevede la creazione di una Zona 30 – Area Residenziale in questa via “a fondo cieco” per le autovetture, che si connette direttamente con la pista ciclabile del Naviglio Martesana.
Il mese di marzo vedrà la caratterizzazione di tutto il percorso descritto con opportuna segnaletica orizzontale. Ad aprile partirà la sperimentazione per una durata di 30 giorni opportunamente monitorata al fine di scegliere se applicare il modello ovunque in città.
“La mobilità ciclabile – ha concluso il Sindaco – è uno dei settori in cui Milano ha investito di più. In due anni abbiamo progettato e iniziato a realizzare la rete ciclabile in vista dell’Esposizione Universale del 2015, abbiamo incentivato l’uso della bicicletta con campagne educative e di sensibilizzazione e abbiamo avviato con successo il bike-sharing. BikeMi, che oggi offre un centinaio di stazioni e 1.400 bici per un totale di oltre 10mila abbonati annuali, è già per numero di utilizzi il primo servizio nel suo genere in Italia e il quinto in Europa. Parlo di un modello che si basa sull’offerta di un uso integrato dei diversi mezzi di trasporto pubblico: dalle metropolitane ai tram, dai bus ai filobus, ai radio bus, dal bike-sharing al car-sharing, ai parcheggi di interscambio. Inoltre a Milano la percentuale dei mezzi elettrici è pari al 72%, la più alta in Europa, e con Ecopass stiamo sperimentando un sistema all’avanguardia nel mondo per regolare gli accessi nel centro città in base alle emissioni inquinanti. Risultati importanti che confermano l’impegno concreto di Milano per una mobilità sempre più amica dell’ambiente, sostenibile ed ecologica. Un impegno che continua, insieme ai cittadini, alle associazioni, a chi vive e ama la nostra città”.
“Milano, – ha dichiarato l’assessore allo Sviluppo del Territorio Carlo Masseroli – prendendo esempio da alcune città scandinave e del nord europa, offre nuovi spazi per muoversi in bicicletta. Non più bici contro auto, ma auto, bici e pedoni insieme responsabilmente. Milano sceglie la bicicletta!”.



CIMITERO DEL FUTURO. FINO AL 10/3 IN MOSTRA ALL’URBAN CENTER PROGETTO ARCHITETTONICO ‘CIELO-INFINITO’

Milano, 3 marzo 2011 - Un edificio di 34 piani proteso verso il cielo, 4mila “camere dedicate” per ospitare fino a 60mila salme, un’area di circa 25mila metri quadri di cui due terzi destinati a un grande giardino: sono i numeri di Cielo-infinito, il cimitero del futuro a basso impatto ambientale e orientato alla valorizzazione delle aree verdi, in mostra all’Urban Center, in Galleria Vittorio Emanuele, fino al 10 marzo (dal lunedì al venerdì, dalle ore 10 alle ore 18).
Il progetto prevede ambienti luminosi, climatizzati e sicuri, spazi per funzioni sia religiose sia laiche, presenza di tutti i servizi necessari, con la possibilità di destinare una parte rilevante della struttura a iniziative culturali e all’esposizione di opere d’arte.
A presentare l’iniziativa, gli assessori Carlo Masseroli (Sviluppo del Territorio) e Stefano Pillitteri (Servizi civici) con il Presidente del Consiglio comunale di Milano Manfredi Palmeri, il Segretario della Congregazione del rito ambrosiano Monsignor Claudio Magnoli, il Presidente di Astra Ricerche Enrico Finzi, il giornalista e docente del Politecnico Gianni Ravelli, il Presidente di Cielo e ideatore del progetto Pier Giulio Lanza, l’architetto progettista Riccardo Manfrin.
“Questa inaugurazione è un’occasione importante – ha commentato l’assessore ai Servizi civici e cimiteriali del Comune di Milano Stefano Pillitteri – per riflettere sul futuro dei cimiteri e sui cimiteri del futuro a Milano. La richiesta di spazi dedicati e le problematiche aumentano ogni giorno in una megalopoli dove la multietnicità è sempre più evidente e dove le diverse religioni devono essere rispettate anche nel culto dei defunti. Per questo le nuove proposte meritano attenzione e riflessione”.
“Il valore della commemorazione – ha dichiarato il Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri – è stato, è e sarà indice, frutto e seme di civiltà. Milano, città di profonda coscienza civica, è capace da sempre di rinnovarsi conservando la memoria del proprio Dna, della propria ‘Storia’ e delle singole ‘storie’ individuali: apriamo un dibattito su come tutelare le nostre radici e le nostre tradizioni, anche in relazione al culto dei morti, introducendo in quel solco elementi di innovazione alla luce delle dinamiche sociali, che impongono di dare risposte ai mutati bisogni”.
Per l’occasione è stata presentata anche un’indagine di Astra Ricerche, condotta su un campione di 825 milanesi tra i 18 e i 70 anni, secondo cui il cimitero (dove oltre il 50% degli intervistati non si reca mai o quasi mai) è visto anche come luogo di riflessione e perfino di ispirazione (57%). Il 60% valuta positivamente il progetto del “building cimiteriale”, con voti dall’8 al 10 per il 34,1% e dal 6 al 7 per il 25,7%. LANDI A CONFERENZA "TIC: PROBLEMA DI SALUTE SOCIALE PER GRANDI E PICCINI"




Milano, marzo 2011 – venerdì 4 marzo, alle ore 11.15, presso la
Sala Stampa Nazionale, in via Cordusio 4, l’assessore alla Salute del
Comune di Milano Giampaolo Landi interverrà alla conferenza stampa sul tema
“Tic: problema di salute sociale per grandi e piccini”.

Partecipano: Mauro Porta, direttore del Centro Tourette e Parkinson dell’
Irccs Galeazzi; Domenico Servello, direttore dell’Unità Operativa di
Neurochirurgia Funzionale del Galeazzi; Raffaella Gnocchi dell’AIST
(Associazione Italiana Sindrome di Tourette).
Modera l'incontro Sergio Angeletti.

mercoledì 2 marzo 2011

Ultimissime x Acr/Crv

8 MARZO. RIZZI PRESENTA INIZIATIVA “STADIO IN ROSA”


http://www.youtube.com/user/oceano585?email=profile_comment_received#p/f/10/Ydu7aEAOoM8
Milano, marzo 2011 .. mercoledì 2 marzo, alle ore 12.00, in Sala Stampa a Palazzo Marino, l’assessore allo Sport e Tempo libero Alan Rizzi presenterà l’iniziativa “Stadio in Rosa” che si terrà a san Siro in occasione della Festa della Donna.

SPORT. DOMANI IL SINDACO MORATTI PREMIA F.C. INTERNAZIONALE CON L’AMBROGINO
D’ORO

Milano, marzo 2011– mercoledì 2 marzo, alle ore 16, in Sala
Alessi a Palazzo Marino, il Sindaco Letizia Moratti, insieme con
l’assessore allo Sport e Tempo libero Alan Rizzi, premierà F.C.
Internazionale, campione d'Italia, d'Europa e del Mondo, conferendo alla
Società e alla squadra l'Ambrogino d'Oro.

Nota per stampa, tv e agenzie fotografiche.
I giornalisti e i fotografi che desiderano partecipare alla cerimonia
devono accreditarsi entro le ore 19 di martedì 1° marzo 2011, inviando una
e-mail a comunicazione.ufficiostampa@comune.milano.it e a press@inter.it ,
indicando nome, cognome e testata giornalistica o agenzia fotografica.

http://www.youtube.com/user/rioerepo4658
ASSESSORE LANDI A INAUGURAZIONE CENTRO DISABILI

Milano, 1° marzo 2011 –Domani, mercoledì 2 marzo, alle ore 18.00, in via
del Tamigi 7, l’assessore alla Salute Giampaolo Landi interverrà
all’inaugurazione del nuovo CAD (Centro di Aggregazione per persone con
Disabilità) “Navigare in città”.

RIQUALIFICAZIONE OSTELLO DELLA GIOVENTU'. MORATTI E MORELLI: "PER I
GIOVANI LA PRIMA OPERA INFRASTRUTTURALE DI EXPO MILANO 2015”


Milano, 1 marzo 2011- “E’ un giorno importante per la capacità di Milano di
attrarre turisti, soprattutto giovani. Sono orgogliosa e felice di
inaugurare la prima opera infrastrutturale di Expo Milano 2015, e di
presentare alla città la riqualificazione di un lotto importante dell'
Ostello “Piero Rota”, che porterà l’edificio a ospitare, entro il 2013,
circa 270 persone, in linea con gli standard internazionali e modello di
riferimento all’avanguardia per interventi ecocompatibili”.
Lo ha dichiarato il Sindaco Letizia Moratti, intervenuta, insieme con
l’assessore al Turismo, Marketing Territoriale, Identità Alessandro
Morelli, all’inaugurazione dell’Ostello della Gioventù “Piero Rotta”, in
via Martino Bassi, 2, dopo il completamento dei lavori di riqualificazione
del primo lotto. Erano presenti anche Alessandro Morelli, assessore Turismo
Marketing Identità Territoriale, Renzo Gorini, direttore infrastrutture
Expo 2015 SpA; Marco Merlini, presidente comitato regionale AIG e Andrea
Mascaretti, assessore alle Aree cittadine e Consigli di zona.

Il complesso ha 48 anni. Era necessario un intervento radicale per
migliorare la qualità e il livello del servizio d’accoglienza. Nel luglio
2009 il Sindaco Moratti aveva dato il via ai lavori di riqualificazione. Le
opere sono realizzate per lotti, permettendo così di non chiudere la
struttura. L’inaugurazione di oggi riguarda le 24 camere (a 2, 3, 4 letti
con servizi privati) dell’ intera area di 700 mq al terzo piano e il
rifacimento di tutti gli impianti elettrici e dei servizi ausiliari. E’
garantita l’accessibilità e la fruizione di tutta la struttura anche alle
persone diversamente abili.

“Uno dei punti di forza di Milano è la capacità ricettiva – ha sottolineato
il Sindaco -. Una disponibilità ampia, diversificata, che va dagli alberghi
di prestigio ai campeggi, dai residences alle strutture per convegni.
Abbiamo il miglior rapporto qualità/prezzo in Europa. Milano è la capitale
del Turismo congressuale, grazie alla sua doppia attrattività:
economico-produttiva e culturale. Il nuovo Ostello “Piero Rota” completa
questa offerta rivolgendosi ai giovani, agli studenti e alle famiglie.Anche
in previsione di Expo Milano 2015 che attirerà moltissimi giovani da
centinaia di Paesi. Saranno volontari, ricercatori, tecnici, studenti,
giornalisti, educatori. Ragazze e ragazzi, ma anche famiglie, interessate a
vario titolo al tema dello sviluppo sostenibile.

"Il nuovo Ostello - ha precisato l'assessore Morelli - rientra in una
progettualità finalizzata alla creazione di un modello turistico che
favorisca i giovani attraverso l’introduzione di ulteriori facilitazioni e
riduzione dei costi, specie in vista di Expo Milano 2015. Un turismo su cui
Milano punta con scelte di investimento e di sviluppo per incoraggiare e
rendere accessibili al maggior numero di giovani gli scambi di cultura
nazionali ed internazionali anche nel corso delle basse stagioni e
permettere agli alberghi e altre tipologie di strutture di migliorare il
loro l'utilizzo e la loro produttività".

L’Ostello rappresenta circa il 60% di tutte le presenze delle sette
strutture analoghe presenti sul territorio lombardo, e costituisce da solo
la più importante realtà di riferimento per i tanti turisti e i giovani
studenti che quotidianamente giunge nella nostra città. Di questi il 58%
ha un’ età compresa tra i 18 e 25 anni: il 58,96% proviene da Paesi UE; il
21,4% dal continente americano e solo il 15,5% dal resto dell’Italia, con
una permanenza media di 2 giorni.

“L’intero edificio sarà connesso in modalità Wi-Fi – ha continuato il
Sindaco-. Ma c’è di più: l’edificio sarà dotato della certificazione
ambientale Green Key della Foundation for Environmental Education, che
garantisce il rispetto dei criteri di ecosostenibilità e di tutela
dell’ambiente da parte della struttura, inclusi i processi di lavoro che si
svolgeranno all’interno. Penso all’installazione di pannelli fotovoltaici
per la produzione di energia elettrica e acqua calda in modo ecologico. E’
anche in fase di studio, da parte degli esperti del Politecnico di Milano,
la realizzazione di un impianto di raffreddamento estivo a basso impatto
ambientale che sfrutterà la naturale falda acquifera milanese. Un modello
anche a livello di edilizia ambientale”.

GIOVEDÌ 3 ALLE 11.30 IN URBAN CENTER INAUGURAZIONE MOSTRA “CIELO INFINITO”
CON CONFERENZA PUBBLICA SU ARCHITETTURA CIMITERO DEL FUTURO

Milano, 1° marzo 2011 – Giovedì 3 marzo, alle ore 11.30, presso l’Urban
Center, in Galleria Vittorio Emanuele, si inaugurerà la mostra
“Cielo-infinito: il cimitero del futuro. Un nuovo concept architettonico
per la cultura del ricordo”, aperta alla città fino al 10 marzo.
La presentazione del progetto avverrà nel corso di un convegno pubblico
moderato da Alessandro Cecchi Paone, con gli interventi di: Davide Boni
Presidente del Consiglio della Regione Lombardia, Manfredi Palmeri,
Presidente del Consiglio comunale di Milano, Carlo Masseroli assessore
all’Urbanistica del Comune di Milano, Stefano Pillitteri assessore alla
Qualità, Servizi al Cittadino e Semplificazione, Servizi civici del Comune
di Milano, Monsignor Claudio Magnoli segretario della Congregazione del
rito ambrosiano, Enrico Finzi Presidente di Astra Ricerche, Gianni Ravelli
editorialista del Corriere della Sera e docente del Politecnico di Milano,
Pier Giulio Lanza Presidente di Cielo, Riccardo Manfrin architetto
progettista.
http://www.youtube.com/user/oceano585?email=profile_comment_received#p/f/12/3LHiX49M320